Bodega Numanthia è stata la prima cantina ad avventurarsi nella Denominazione di Origine Toro, in Castiglia e León, a fine anni ’90 e a rivelarne il potenziale. Il nome della tenuta si ispira al villaggio di Numancia, i cui coraggiosi abitanti, dopo un lungo assedio, nel 134 a.C. hanno preferito morire che arrendersi ai Romani.

La stessa resilienza si ritrova nelle vigne di Toro, resistite alla fillossera e alle abituali condizioni climatiche estreme della regione: “nove mesi di inverno e tre mesi di inferno”.

La tenuta ha uno straordinario patrimonio di viti tra le più antiche della Terra: hanno dai 50 fino a oltre 200 anni, a piede franco e coltivate ad alberello, con una resa molto bassa. I piccoli acini dalla buccia molto spessa producono vini estremamente concentrati, con tannini decisi ma rotondi.

Bodega Numanthia nel 2019 ha ricevuto la certificazione ISO 14001 per il proprio sistema di gestione ambientale.